targa distrutta 2016È la terza volta che la targa dedicata alla memoria di Antonio Montinaro, caposcorta del giudice Falcone e morto a Capaci quel 23 maggio 1992, viene danneggiata. E questa volta con ancora più brutalità.  Una targa che avevamo deciso di apporre lo scorso marzo 2013 in occasione della XVIII Giornata della Memoria e dell'Impegno, in un progetto di commemorazione delle vittime innocenti delle mafie, su un paletto ancorato al terreno.

Già nella primavera del 2014 il nostro Presidio si è trovato dinanzi ad un primo sfregio. Avevamo così deciso di trasferire la targa su una pesante lastra di pietra viva, ma dopo soli sette mesi abbiamo ricevuto un secondo sfregio che abbiamo prontamente denunciato insieme all’amministrazione comunale.

E ora siamo qui a dare notizia di un terzo attacco.

Atto vandalico? Atto premeditato? Minaccia? In ogni caso si tratta di un vile gesto che umilia la memoria di un uomo – Antonio – che ha dato la sua vita per la giustizia. Un gesto compiuto pochi giorni prima dell’arrivo a Mottola dell’auto sulla quale Antonio Montinaro viaggiava al momento del barbaro assassinio, avvenuto quando aveva soli 32 anni.

 

 

Profilo Autore: Maya

L'Autore ha pubblicato 272 articoli finora. Maggiori informazioni su l'autore saranno presto disponibili.