Logo

facebook

twitter

youtube

rss

header-frame

FB IMG 1463572122580Centinaia di studenti di tutte le età hanno affollato piazza XX settembre per omaggiare la Quarto Savona 15, la scorta a protezione di Giovanni Falcone costituita dagli agenti della Polizia di Stato Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani e rappresentata oggi da quello che materialmente è rimasto: un groviglio di lamiere e un contachilometri infranto, fermo al numero 100287 dal 23 maggio 1992.

Quel contachilometri è finalmente ripartito grazie alla tenacia di Tina e Tilde Montinaro, moglie e sorella di Antonio, e agli enti locali e alle associazioni che hanno creduto nel progetto di portare la teca contenente la Fiat Croma da nord a sud della Puglia, la regione che ha dato i Natali ad Antonio, Vito e Rocco. FB IMG 1463572152168

Il Presidio di Libera “A. Montinaro” e il Comune di Mottola hanno accolto oggi la Quarto Savona 15, arrivata da Triggiano intorno alle 10, nella maratona che vede impegnate diverse città pugliesi all'interno del progetto “Sulla scorta degli uomini coraggiosi” promosso dalla Sezione Sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale della Regione Puglia e dall’Associazione “Nomeni, per Antonio Montinaro” di Calimera.

Sulle note della canzone "Per la bandiera" scritta da Gaetano Curreri e Francesco Guccini all'indomani della strage di Capaci e intonata da Rossana De Pace e Dario Cantore è stata scoperta la teca tra la visibile commozione generale. Tra i presenti, esponenti dell'amministrazione comunale e del Presidio di Libera di Mottola, le rappresentanze dell'Arma dei Carabinieri, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia municipale, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria per la Casa Circondariale di Taranto, dell'Associazione Nazionale Carabinieri e dell'Associazione Nazionale Marinai, li radioamatori dell'ERA, i dirigenti scolastici, le insegnanti e gli studenti delle scuole mottolesi di ogni ordine e grado che hanno presentato pensieri, riflessioni e decine di cartelloni. 

FB IMG 1463574186910

"Siamo qui per ricordare Antonio, Rocco e Vito - ha detto Alessandro Tedesco, referente del coordinamento provinciale di Libera e anch'egli familiare di una vittima di mafia - che hanno perso la vita nell'adempimento del loro dovere. Non eroi ma persone che svolgevano con coraggio e onestà il proprio compito". 

Il pomeriggio è stato animato dal Gruppo Scout Agesci Mottola e dagli studenti dell'Istituto superiore Lentini-Einstein che hanno letto dei passi del libro "Dove eravamo" e presentato gli elaborati con i quali hanno partecipato al concorso "Eroi nell'ombra indetto dal coordinamento provinciale di Taranto. 

Di nuovo sulle note della canzone "Per la bandiera", la Quarto Savona 15 ha lasciato Mottola scortata da una pattuglia della Polizia di Stato, proprio alle 17.58, per riprendere il suo cammino. 

Qui la rassegna stampa

Qui la rassegna fotografica

Qui il video realizzato dall'IC Manzoni di Mottola

Profilo Autore: Maya

L'Autore ha pubblicato 272 articoli finora. Maggiori informazioni su l'autore saranno presto disponibili.

Antonio Montinaro

antonio 2

La Nostra Campagna

Lm12

L'Italia sono anch'io

Social Media

Siti di Libera

 

libera2

informazione

viaggiare

terra

terra